Attività della Scuola di Umanizzazione 2017 e 2018

 

Il 21 settembre si sono tenuti ad Alba il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei Soci della Scuola di Umanizzazione della Medicina, nei quali si è condiviso e approvato il piano di attività per i prossimi anni.

La Scuola di Umanizzazione si propone di proseguire il lavoro degli ultimi anni nel triennio 2017-2019 mediante una serie di progetti più avanti descritti sinteticamente: l’attività della Scuola si articolerà fondamentalmente su tre direttrici principali, mantenendo sempre il fuoco su ricerca, formazione e informazione, giacché un lavoro di formazione efficace non può prescindere da una seria attività di ricerca che gli faccia da base e che sia il primo veicolo di sperimentazione ragionata o di promozione e trasferimento di buone pratiche già in atto.

In partnership con l’Asl Cn2, i comuni e le Aziende Sanitarie associate, intende promuovere una strategia d’intervento* sull’umanizzazione delle cure strutturata in più progetti che intendono agire su diversi livelli:

  • Urgenza ed emergenza territoriale;
  • Partecipazione ed empowerment della cittadinanza;
  • Promozione di un “Laboratorio interaziendale sull’umanizzazione delle cure”, con particolare riguardo agli obiettivi che la Regione Piemonte ha assegnato ai Direttori Generali di Aziende Sanitarie e Ospedaliere in merito all’umanizzazione dell’assistenza con DGR 101-553 del 3/8/17;

* Per un approfondimento dei progetti sopra elencati si possono scaricare i seguenti documenti:

  1. Attività della Scuola per il 2017-18
  2. Laboratorio interaziendale di umanizzazione delle cure

In partnership con la Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Torino e dell’Asl Cn2, intende implementare il progetto “Le vite degli Altri. Dall’anamnesi alla biografia”, estendendo l’esperienza formativa sperimentata negli ultimi 5 anni accademici – e opportunamente modificata – a tutti gli studenti del secondo e del terzo anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

La Scuola inoltre promuoverà nel 2018 – in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, l’Asl CN2 e la città di Bra – il settimo Premio Nazionale per l’Umanizzazione della Medicina Tiziano Terzani. Il Comitato Organizzativo del Premio ha scelto di dedicare la settima edizione al tema dell’emergenza, da non intendersi come esclusivamente riferito all’area medica dell’emergenza-urgenza, ma come dimensione peculiare del lavoro in sanità nel nostro paese, dall’emergenza ospedaliera e territoriale ai contesti di maxiemergenza. Oltre ai progetti che sviluppano contesti operativi, il Premio sarà rivolto altresì a progetti di carattere formativo/informativo sul tema dell’emergenza.